PASSEGGAITA NELLA NATURA

Alle spalle della Tenuta Stoccatello, il Bosco del Magaggiaro si estende lungo una superficie di 850 mq, ad un’altezza di 410 metri s.l.m. La zona, un tempo arida e incolta, è stata bonificata dall’Azienda Forestale Demaniale a partire dal 1970, che vi ha impiantato una folta area boschiva costituita prevalentemente da conifere e latifogli. In alcuni punti inoltre crescono spontaneamente specie endemiche come il cappero, la ginestra e l’asparago selvatico. Il bosco è popolato da diverse specie faunistiche, tra cui conigli selvatici, lepri e volpi, oltre a poiane, allodole e beccacce. All’interno del bosco è stata creata un’area attrezzata provvista di tavoli, fontane di acqua potabile e servizi igienici.La Flora: L’area boschiva inizialmente è stata costituita da essenze di conifere quali: Pino domestico, Pino D’Aleppo, Cipresso comune, Cipresso Arizonica, Cipresso Argentato ed Eucalipto. Oggi il bosco di conifere sta subendo una graduale conversione in quanto l’esiguo substrato di terreno non permette alle radici delle conifere di svilupparsi, comportando evidenti problemi di crescita alle piante.
La conversione verrà effettuata utilizzando essenze di latifoglie quali: Leccio, Roverella, Olivastro che peraltro nascono spontaneamente e costituiscono specie endemiche. Il sottobosco è formato prevalentemente dalla Palma Nana, dall’Emperodesma, dalla Diferla e da protidi.
In alcuni terrazzi calcarinitici trovano ospitalità alcune specie endemiche: il cappero, la saggina, l’asparago selvatico e la ginestra.
La Fauna: Il sottobosco fornisce ospitalità al coniglio selvatico, alle lepri ed alle volpi che possono incrementare il loro numero grazie al divieto di caccia operante nell’intera area boschiva, da segnalare la presenza del cinghiale anche se poco diffuso.
Per quanto concerne l’avifauna si segnala la presenza di Beccacce, Allodole, Pispoli, Tordi, Poiane.
Aspetti antropici: L’area è stata formata attraverso espropri di terreni privati coltivati a ficodindia e pascolo, tale aspetto è ancora visibile all’interno del demanio forestale. Sono da evidenziare anche la presenza di alcuni casolari e ageri usati in passato per il ricovero delle greggi.
Visita:  Il bosco Magaggiaro possiede un’area attrezzata estesa dotata di tavoli, panche, servizi igienico/sanitari e fontanelle servite di acqua potabile. Una piazzetta, un mini parco giochi, un campo da bocce completano i servizi dedicati al tempo libero